top of page

Esercizi utili per aumentare la creatività in fotografia






Può capitare, come fotografi professionisti o fotografi dilettanti, di ritrovarsi idi fronte a un paesaggio o un soggetto interessante e invece di fotografare, di essere assaliti da una serie di dubbi e perplessità: che foto posso fare? Come posso dire qualcosa di nuovo con la fotografia? Quale può essere un'idea nuova?


Spesso poi quello che succede è che, presi un po' dall'abitudine e un po' dalla mancanza di creatività, torniamo a scattare le solite foto, che non valorizzano a pieno la situazione.

Ecco che qui vediamo emergere il primo punto:

-La fotografia, più che una questione di soggetti da fotografare, è una questione di punti di vista.


Il soggetto in questa fotografia è stato appositamente posto all'estrema destra per sorprendere il lettore.







Viaggiare o stare nel proprio studio fotografico quindi e trovarsi di fronte a una mancanza di stimoli, idee, punti di vista nuovi è più naturale che mai.

Ciò succede per una serie di motivi e i più frequenti sono:

1)Siamo abituati a scattare certe tipologie di foto e non abbiamo esplorato a sufficienza altre tipologie.

Ad esempio se ogni volta che devo fare un ritratto scelgo di inserire il soggetto al centro e frontalmente, allora il rischio è che i miei ritratti risultino tutti uno simile all'altro. Certo, può diventare una 'cifra stilistica' e molti autori lo hanno fatto: pensiamo soltanto al magnifico progetto di Richard Avedon In the American West nel quale con il suo stile unico è riuscito davvero a cogliere l'essenza dello spirito americano di quegli anni.



Image via the Guardian


D'altro lato, esistono artisti che attraverso la fotografia sono riusciti a dare punti di vista molteplici. Lo stesso Henri Cartier Bresson, tanto conosciuto a livello mondiale per i suoi ritratti di strada, ha creato allo stesso tempo una serie incredibile di ritratti di personaggi famosi, come vediamo qui di seguito.


images via

Ognuno di questi ritratti, (dall'alto a sinistra verso destra rispettivamente: (Martine Franck, Roland Barthes, Albert Camus, Samuel Beckett, Truman Capote, Francis Bacon) presenta un punto di vista differente a tal punto che è difficile trovarne due simili.



Come fare allora a sviluppare un punto di vista differente rispetto al solito, sia che ci troviamo di fronte a un paesaggio a una persona a un'oggetto?

Ricordiamoci che, un fotografo capace di creare una fotografia davvero originale, può rivoluzionare la solita visione di un soggetto, perfino di una conchiglia o di un corpo nudo o di un ortaggio. Come si può vedere in questi lavori di Weston

images via


Esercizi per cambiare sguardo



Ecco quindi che propongo alcuni esercizi per cambiare punto di vista quando fotografiamo e per arricchire la nostra tecnica e capacità di interagire con un soggetto, qualunque esso sia.

Come esempio prenderò delle foto di oggetti comuni, quasi banali, come una caffettiera e una tazza, in modo tale che lo sforzo sarà quello di cercare di tirar fuori qualche foto interessante.



Ecco qui come vedete abbiamo sempre gli stessi soggetti (una vecchia caffettiera moka e una tazza) posizionati nello stesso posto ma quella che cambia è l'idea di fotografia che viene scattata. Partendo dall'alto a sinistra e andando verso destra quindi vediamo che :

1)La prima foto sfrutta le lunghe ombre che creano i due oggetti enfatizzandole in modo tale che l'ombra acquisti più importanza del soggetto stesso.

2) La seconda foto è aerea, essenziale e enfatizza le due geometrie differenti tra la tazza e la moka.

3) La terza foto riprende i soggetti insieme e sfrutta lo sfondo scuro n ombra per collocarli in uno spazio etereo.

4) La quarta foto è, al contrario della terza, incentrata sulla luce che penetra dalla finestra. Le infiltrazioni di luce sono volontarie e danno movimento alla foto.

5) La quinta foto si basa più sulla caffettiera che sulla tazza mettendo la seconda in secondo piano.

6) La sesta e ultima fotografia, oltre a sfruttare le infiltrazioni di luce, punta sull'enfatizzare e far risaltare il materiale della moka che grazie ai riflessi, acquista una sua luce unica.


Ecco quindi che con una caffettiera e una tazza si possono già creare foto interessanti.

Ora provate anche voi. quando sarete in strada e vedrete ad esempio un'automobile, chiedetevi: quante tipologie di foto differenti posso creare, omettendo ora una parte, ora cambiando punto di vista, ora giocando su quel riflesso e su quella luce?




11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Stimmung

Comentarios


bottom of page